Ecobonus auto 2021: proroga scadenza al 2022

Il governo ha stanziato nuovi fondi dedicati ai veicoli a basse emissioni ambientali fino al 2022. Ecco le novità del Decreto Infrastrutture per l’ecobonus auto.

Dal 14 settembre 2021 è possibile prenotare sulla piattaforma Ecobonus del Ministero dello Sviluppo Economico, gli incentivi per l’acquisto di veicoli con emissioni 0-60g/km di CO2.

Con il nuovo decreto sono stati prorogati i termini per il completamento delle prenotazioni in corso per i veicoli di categoria M1, M1 speciali, N1 e L fino a giugno 2022. Ecco nel dettaglio quali sono le novità, come funzionano i nuovi incentivi e quali sono le nuove scadenze:

  • da 0 a 20 g/km di CO2 – rientrano solo le vetture con zero emissioni allo scarico, cioè le elettriche. Per l’acquisto di tali auto, con rottamazione di un veicolo M1 – trasporto persone, omologato a una classe inferiore ad Euro 4, immatricolato prima del 1° gennaio 2011, l’incentivo sarà ora pari a 6.000 euro. Senza rottamazione l’incentivo sarà pari a 4.000 euro.
  • 21 a 60 g/km di CO2 – rientrano, di fatto, solo le ibride plug-in. Per l’acquisto di tali auto, con rottamazione di un veicolo M1 – trasporto persone, omologato a una classe inferiore ad Euro 4, immatricolato prima del 1° gennaio 2011, l’incentivo sarà ora pari 2.500 euro. L’agevolazione sarà pari a 1.500 euro invece, senza rottamazione.

Infine ecco le nuove scadenze per la conclusione della procedura informatica per confermare la prenotazione dell’Ecobonus per le categorie M1, M1 speciali, N1 e L:

-entro il 31 dicembre 2021, se l’inserimento è avvenuto tra il 1 gennaio 2021 e il 30 giugno 2021;
-entro il 30 giugno 2022, se l’inserimento avviene tra il 1 luglio 2021 e il 31 dicembre 2021.

Per prenotare l’Ecobonus auto, a partire dal 14 settembre 2021, bisogna eseguire la procedura telematica sul sito web Ecobonus del MISE.

La nuova scadenza, in tal caso, è al 30 giugno 2022.

E’ quindi il momento giusto per valutare l’acquisto di un auto elettrica o ibrida.