Dopo l’estate fai il check up all’auto

Questa per gli italiani è stata senz’altro la vacanza dell’automobile: a causa del lockdown i voli all’estero e i Paesi disponibili ad accogliere turisti sono calati drasticamente e tutti noi, volenti o nolenti, abbiamo riscoperto i viaggi in automobile all’interno dei confini.

Quest’anno più del solito, quindi, è indispensabile fare un check up alla nostra automobile dopo le vacanze per farla ripartire in piena forma alla volta dell’autunno!

Ecco i nostri consigli.

Il check up della macchina fai da te

Se non vuoi spendere troppi soldi, occupati tu stesso del check up della tua auto! Ti servono:

  • Uno spazio ampio e protetto
  • Prodotti specifici per la pulizia dell’auto
  • Una cassetta degli attrezzi, magari professionale
  • Una canna dell’acqua e l’attacco alla rete idrica per risciacquare tappetini e carrozzeria
  • Una moneta da due euro
  • L’indirizzo del tuo magazzino di ricambi auto di fiducia, Tutto per l’Auto ovviamente

Cristalli auto

La prima cosa da fare è controllare che i cristalli auto non si siano danneggiati a causa dei sassolini lanciati dai camion in corsa o dalle pigne cadute dagli alberi in campeggio. Se dovessero essersi danneggiati, sostituiscili senza indugio: è per la tua sicurezza!

Il caldo eccessivo, poi, potrebbe aver fuso le parti in gomma delle spazzole tergicristallo: sostituisci anche queste, alla prima pioggia autunnale non te ne pentirai.

Pneumatici, freni, motore

Scopriamo ora a cosa ti serve la moneta da due euro: usala per capire se la pressione degli pneumatici è ottimale infilandola tra le scanalature. Se riesci a intravedere la corona esterna bianca della moneta significa che gli pneumatici sono usurati e vanno sostituiti! Controlla poi il livello dell’olio e del liquido dei freni e se qualcosa di elettrico non funziona dai un’occhiata anche ai fusibili.

Pulizia dell’auto

Infine, pulisci l’auto. Non lavarla solo all’esterno ma sistema anche i tappetini – se sono usurati o troppo sporchi, sostituiscili – poi lava anche gli interni e usa prodotti specifici per cerchi e copertoni. Ricordati di pulire anche il vano tra i cristalli del parabrezza e il motore: aghi di pino, foglie secche, sabbia si annidano soprattutto qui!