Seggiolino o il dispositivo anti-abbandono per i tuoi piccoli, segui la normativa.

Dalla settimana prossima quasi tutti i bambini ritorneranno a fare lezione in presenza, salvo eccezioni che continueranno in DAD, è bene quindi ricordarsi di caricare in macchina il seggiolino, ma soprattutto il dispositivo antiabbandono.

Infatti dal 7 Novembre 2019 è obbligatorio l’utilizzo di un dispositivo che segnali la presenza in automobile del bambino e ogni dispositivo per avere valenza deve:

-segnalare l’abbandono di un bambino di eta’ inferiore a 4 anni mediante l’attivazione di un segnale;
-essere in grado di attivarsi automaticamente ad ogni utilizzo, senza ulteriori azioni;
-dare un segnale di conferma al conducente nel momento dell’avvenuta attivazione;
-essere in grado di attirare l’attenzione del conducente tempestivamente attraverso appositi segnali visivi e acustici nel caso di abbandono.
Nel caso in cui il dispositivo sia collegato alla rete, attivare la funzione di chiamate o messaggistica mobile.

Chiunque trasporti un bambino in automobile, deve avere un dispositivo che ne segnali la presenza sul seggiolino, in una di queste tre modalità:

-Integrato nel Veicolo: le automobili possono essere dotate di dispositivi che segnalano la presenza del bambino.


-Integrato nel Seggiolino Auto: definiti seggiolini auto anti abbandono non richiedono accessori, ma sono già dotati di sistemi che rilevano la presenza del bambino sul seggiolino.


-Indipendendi: sono i dispositivi anti abbandono più diffusi e nella maggior parte dei casi sono sensori da installare sotto la seduta del seggiolino auto che rilevano la presenza del bambino.

È importante sottolineare che non solo i genitori devono essere provvisti di questo dispositivo, ma anche i nonni, gli zii, le babysitter e in generale chiunque, per un periodo di tempo breve o lungo, debba viaggiare con un bambino a bordo della propria automobile.